24 gennaio 2013

Orgoglio e pregiudizio - RAI


Oggi parlerò dello sceneggiato di produzione RAI Orgoglio e pregiudizio del 1957. Adattato per il piccolo schermo da Edoardo Anton, lo sceneggiato risulta deliziosamente italiano e rispecchia appieno l'Italia dell'epoca e le sue usanze. Grazie a questo e alla presenza di molti attori teatrali famosi lo sceneggiato fece guadagnare molti telespettatori alla nascente rete televisiva.

Gli attori principali sono Franco Volpi, Darcy, e una ventunenne Virna Lisi nel ruolo di Elisabeth.
Mi ha fatto molto piacere vedere quest'unico adattamento italiano e devo dire che ho apprezzato l'accuratezza dell'introduzione e delle scenografie. Mi è piaciuto vedere quanto la pellicola fosse vecchia, questo dava al tutto un senso nostalgico. Anche se a causa della cattiva conservazione della pellicola sono andate perdute le scene della prima dichiarazione di Darcy e della sua lettera. :(


Differenze con il romanzo
- Le sorelle Bennet sono quattro e non cinque, in questo caso Mary incarna sia il carattere di Kitty che le attitudini di Mary.
- Il signor Bennet proibisce a Lydia di andare a Brighton.
- I nomi di Darcy e Jane vengono cambiati in David e Jenny.

Quest'adattamento mi è piaciuto perché aggiunge delle parti esplicative (come quella del dialogo tra Darcy e Bingley che cerca di convincerlo ad andare via da Netherfield), ottime sopratutto per il pubblico dell'epoca che non ha avuto la possibilità di poter leggere il libro.
L'unica parte che non mi è piaciuta è quella danzata nella parte finale, del tutto fuori dalle corde della storia.

Guarda anche:

Voto: 4/5

2 commenti:

Carmen ha detto...

Quindi Lydia non scappa con Wickham? O.o

Loren Dushku ha detto...

Sì, solo non da Brighton

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...